Perchè i grassi sono demonizzati

Uno dei grandi miti dei consigli dietetici tipici è l’idea che i grassi saturi causino malattie cardiache. Ci sono sicuramente alcuni personaggi che possono cercare di “dimostrare” che il grasso saturo era associato a malattie cardiache. La linea generale era che i grassi saturi aumentavano il colesterolo e causavano malattie cardiache. Si pensava di poter prevenire le malattie cardiache sostituendo il grasso saturo con un altro tipo di grasso, il grasso polinsaturo Omega-6 (presente negli oli, come l’olio di arachidi e l’olio di semi di soia). Il colesterolo non era importante in questa teoria per se stessa, la cosa importante del colesterolo era il suo ruolo nelle malattie cardiache che non è così grande come si pensa.

Perchè i grassi sono demonizzati

I grassi animali, ad esempio, sono le principali fonti di grassi saturi in molte diete moderne, ma alcuni grassi animali hanno più alti grassi monoinsaturi rispetto ai grassi saturi e i grassi polisaturi negli oli vegetali conterranno tipicamente acidi grassi omega 3 e omega 6 in diversi concentrazioni.

Per mezzo secolo ci hanno detto di essere terrorizzati da grassi saturi e colesterolo. Rivestirebbe l’interno delle nostre arterie e ci darebbe attacchi di cuore, ictus, diabete e tutto il resto. Per proteggerci da questo flagello, le autorità nutrizionali hanno raccomandato di eliminare quanto più grasso alimentare possibile, specialmente grasso animale, e di sostituirlo con carboidrati. Eppure non ci sono assolutamente prove scientifiche che colleghino il grasso alimentare e la salute cardiovascolare. Non c’è mai stata come afferma un recente studio dell’American Journal of Clinical Nutrition, non ci sono prove significative per concludere che il grasso saturo nella dieta sia associato ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari. Ovviamente, come in tutte le cose, non dovreste adesso esagerare con i grassi!

Perchè i grassi sono demonizzati

Esperti di salute e nutrizionisti hanno cercato di invertire la cattiva reputazione del grasso per anni. Non tutti i grassi sono cattivi e ci sono grassi sani che sono essenziali per una dieta equilibrata. In effetti si raccomanda di consumare tra il 25 e il 35 percento delle calorie totali giornaliere come grassi da fonti sane come noci, pesce e oli.

L’aggiunta di una piccola quantità di grasso a un pasto aiuta a rallentare la velocità con cui lo stomaco si svuota durante la digestione e le nostre papille gustative registrano il grasso come liscio e cremoso e piacevole. I grassi naturalmente presenti negli alimenti (non aggiunti) contengono un sacco di componenti aromatici che aumentano il gusto. La combinazione di grassi, proteine e carboidrati integrali può fornire le migliori fonti di energia. Olio su una fetta di pane integrale può essere un ottimo spuntino nel tardo pomeriggio o come colazione veloce con un po’ di verdura o altro che vi piace. Marmellata e burro sono ottima colazione, potete mettere anche il miele e burro su una fetta o due di pane! Potete mangiare tante noci, mandorle e formaggi e ricevere abbastanza grassi buoni, ma non esagerate. Come con tutto, bisogna trovare equilibrio e mangiare senza abbuffarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui