Come cambiare la vita, stare bene e mantenersi giovani

Tutto è più bello e facile quando si è giovani e sani. Si pensa sempre così. Ma dobbiamo fare qualcosa per stare sani se lo siamo e cambiare la vita e le abitudini anche a 25 anni per stare meglio più tardi nella vita. Cosa vuol dire cambiare la vita e perché farlo? Non è detto che viviamo male e che per forza dobbiamo cambiare lo stile di vita. Nel complesso, grazie alle tecnologie, noi viviamo una vita sedentaria, ci muoviamo meno e con il cibo a portata di mano spesso non dobbiamo neanche alzarci dalla poltrona. Diventiamo più grassi, e meno sani. É questo è il paradosso della società moderna. Viviamo più a lungo, ma siamo anche più grassi e meno vitali.

Come cambiare la vita, stare bene e mantenersi giovani

Come facciamo a uscire da circolo vizioso e diventare più attivi?

Le scelte quotidiane influiscono sul mantenimento della vitalità, possono farci invecchiare prima, si possono o sviluppare le malattie che accorciano la vita e creano condizioni invalidanti come: malattie cardiache, diabete, ipertensione e ictus. Esattamente cosa devi fare per goderti una vita più sana e felice? Ritagliarsi del tempo per le passeggiate, corse o uscite fuori casa, palestra e esercizio fisico, o trovare un modo per diminuire lo stress. C’è solo un intoppo. Non l’hai ancora fatto e devi farlo non da domani, ma da oggi!

Spesso, il più grande ostacolo è l’inerzia. È vero che non è facile cambiare abitudini radicate come: andare in macchina a comprare un paio di cose, invece di camminare, o mangiare una ciambella invece di una mela. Tuttavia, lavorare gradualmente verso il cambiamento migliora le probabilità di successo. Ecco alcune strategie che possono aiutarti ad attuare cambiamenti salutari nella tua vita, indipendentemente dai cambiamenti che desideri apportare.

Sette passi per il tuo piano personale verso una vita migliore. Modellare il piano personale inizia con l’impostazione del tuo primo obiettivo. Abbattere le scelte che ci fanno sentire stressati in pochi piccoli passaggi che possono aiutarti a riuscire.

Come facciamo a uscire da circolo vizioso e diventare più attivi?

 – Seleziona un obiettivo

Scegli un obiettivo che è più adatto a te. Potrebbe non essere il primo obiettivo che ritieni di dover scegliere. Ma hai molte più probabilità di successo se imposti delle priorità che ti stanno convincendo e che al momento sono raggiungibili.

– Fai una grande domanda: Ho un grande sogno che corrisponde al mio obiettivo?

Un grande sogno potrebbe essere quello di correre una maratona o scalare una cima, andare in vela o altro.

Se non riesci a completare un grande sogno, non restare bloccato su questo passaggio. Puoi comunque riuscire a muoverti verso il tuo obiettivo attraverso questi altri approcci.

  1. Scegli la tua scelta per il cambiamento. Seleziona una scelta che sembra una scommessa sicura. Vuoi mangiare più sano, attenersi all’esercizio fisico, seguire una dieta più efficace, alleviare lo stress? È meglio concentrarsi su una sola scelta alla volta. Quando un certo cambiamento si adatta alla tua vita comodamente, puoi concentrarti sul prossimo cambiamento.
  2. Mettiti d’impegno. Fai una promessa scritta o verbale a te stesso e ad uno o due sostenitori che non vuoi deludere: il tuo partner o il tuo bambino, un insegnante, un dottore, un capo o amici. Ciò ti incoraggerà a superare i punti difficili. Sii esplicito riguardo al cambiamento che hai scelto e perché è importante per te. Se è un passo verso un obiettivo più grande, includi anche quello. Mi sto impegnando per la mia salute progettando di fare una passeggiata consapevole, due giorni alla settimana. Questo è il mio primo passo verso un obiettivo più grande: fare un’attività di riduzione dello stress ogni giorno (e mi aiuta a raggiungere un altro obiettivo: ottenere una mezz’ora di esercizio ogni giorno). Voglio farlo perché dormo meglio, il mio umore migliora e sono più paziente con la famiglia e gli amici quando allevia lo stress della mia vita.
  3. Esaminare gli ostacoli facili. Forse ti piacerebbe provare a meditare, ma non puoi immaginare di avere il tempo per farlo. O forse le tue speranze di mangiare sano si frantumano in pezzi se hai fame quando ti svegli di notte, o gli armadi da cucina e il frigorifero non sono ben riforniti con cibi sani. Brainstorming modi per saltare oltre gli ostacoli. Ora pensa ai modi per superare quei blocchi stradali. Non abbastanza tempo? Mi alzerò 20 minuti prima per gli esercizi e andrò in una passeggiata di 10 minuti prima di pranzo. Armadio spoglio di scelte salutari? Penserò a cinque o dieci cibi sani che mi piacciono e li inserirò nella mia lista della spesa.
  4. Pianifica una semplice ricompensa. C’è un premio che potresti apprezzare per un lavoro ben fatto? Ad esempio, se riesci a fare la maggior parte o tutti gli compiti previsti sulle attività pianificate per una settimana, ti concederai una pazzia con i soldi che hai risparmiato smettendo di fumare o altro. Cerca di evitare i premi per il cibo, poiché questo approccio può essere controproducente.
  5. Semplici passeggiate. Fare una passeggiata di 10 minuti come parte di un piano più ampio per esercitare, o decidere di bere più acqua e meno soda, certamente sembrano scelte facili. Anche così, abbatterli ulteriormente può aiutarti ad avere successo. Ecco alcuni esempi di come si può rompere un obiettivo in piccoli morsi.

- Fai una grande domanda: Ho un grande sogno che corrisponde al mio obiettivo?

Fai una passeggiata di 10 minuti. Trova le comode scarpe da passeggio o compra un paio. Scegli i giorni e le ore da percorrere. Pensa a un percorso e a possibili ostacoli e soluzioni. Se piove forte, qual è il piano B? (Farò 10 minuti di marcia mista, salire le scale e saltare la corda prima della cena).

Se sto pianificando di scendere dall’autobus poche fermate in anticipo e di proseguire fino a casa, cosa potrei fare? (Avrò bisogno delle magliette per cambiarle al lavoro, se ne porto cinque ogni lunedì, sono coperto, metterò le scarpe da passeggio nella mia borsa da lavoro). Bevi più acqua, meno bibite gassate che hanno troppi zuccheri.

Metti un post-it giallo sulla porta d’ingresso, o sulla borsa, per ricordarmi di portare con me la bottiglia d’acqua.

Al lavoro, fai una pausa al mattino e una al pomeriggio per fare due passi o stretching.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here